Archivi tag: Stati Uniti

Report geopolitico del 16 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

PAKISTAN. Due soldati pakistani sono morti a seguito di scontri con forze locali, nella remota regione di Khost.

IRAQ. É di un morto e nove feriti il bilancio finale di un attentato avvenuto a Kirkuk, ai danni di un candidato alle presidenziali irachene di maggio.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

NATO-TURCHIA. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg si recherá in visita ad Ankara, in un periodo di forti tensioni internazionali

GIAPPONE-STATI UNITI. Il premier giapponese Shinzo Abe si recherá in visita di stato negli Stati Uniti, dove incontrerà il presidente Trump per colloqui in ambito commerciale.

UNA TESTA, UN VOTO

MONTENEGRO. Il presidente uscente Milo Dukanovic ha ottenuto la riconferma alla presidenza del paese, avendo ricevuto il 53,8% dei voti alle elezioni del 15 Aprile.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (1,25), Nasdaq (0,97), FTSE 100 (-0,87), DAX (0,98), CAC40 (0,50), IBEX (0,12), Nikkei (0,26), Hang Seng (-1,77), Shanghai (-1,53), FTSE MIB (–), VIX (17), Baltic Dry (1025,00).

VALUTE €/x. $ (1,227), £ (0,864), ¥en (132,77), ¥uan (7,772), CHF (1,876), Aus (1,592), Can (1,559), Rub (76,942), Real (4,23), Won (1328,33), Rup (81,017). Lyr (5,081).

COMMODITIES. WTI (67,223), Brent (71,934), Gas (2,757), Oro (1339,38), Argento (16,488), Rame (3,082), Platino (928,70), Palladio (965,40), Acciaio (3671,00), Cobalto (91250), Nickel (13651,00), Litio (126,92), Alluminio (2285,00), Soia (1040,71), Grano (463,752), Cotone (83,25), Riso (13,063), Cacao (2702,00), Caffè (114,25), Avena (230,333), Lana (1776,00), Zucchero (11,98), Mais (382,875).

Annunci

Report geopolitico del 4 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

STATI UNITI. Un’attività americana, Nasim Aghdam, ha aperto il fuoco su alcuni dipendenti di YouTube del campus californiano di San Bruno, ferendo tre persone prima di uccidersi.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

RUSSIA-IRAN-TURCHIA. I leader di Russia, Iran e Turchia si sono Incontrati nella capitale turca Ankara, per discutere dell’evoluzione della situazione in Siria.

ZIMBABWE-CINA. Il presidente dello Zimbabwe Emmerson Mnangagwa, succeduto a Mugabe, si é recato in visita di stato in Cina, per rinsaldare i legami tra i due paesi.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,92), Nasdaq (1,35), FTSE 100 (1,1), DAX (-0,37), CAC40 (-0,20), IBEX (-0,36), Nikkei (0,13), Hang Seng (-1,87), Shanghai (-0,15), FTSE MIB (-0,30), VIX (22), Baltic Dry (1016,00).

VALUTE €/x. $ (1,227), £ (0,875), ¥en (130,43), ¥uan (7,740), CHF (1,177), Aus (1,597), Can (1,575), Rub (70,966), Real (4,131), Won (1306,45), Rup (79,954).

COMMODITIES. WTI (63,707), Brent (68,373), Gas (2,712), Oro (1333,61), Argento (16,310), Rame (3,012), Platino (924,80), Palladio (929,20), Acciaio (3600,00), Cobalto (93750), Nickel (13253,00), Litio (124,16), Soia (1038,69), Grano (455,987), Cotone (82,02), Riso (12,378), Cacao (2498,00), Caffè (116,65), Avena (232,986), Lana (1772,00), Zucchero (12,47), Mais (388,485).

Report geopolitico del 13 marzo 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

PALESTINA. Il premier palestinese Rami Hamdallah ed il capo dell’intelligence Majed Freji sono rimasti illesi dopo che un ordigno é stato lanciato contro il loro convoglio, mentre si recavano nella Striscia di Gaza, per l’inaugurazione di un depuratore a Beit Hanoun.

YEMEN. Almeno sette persone sono morte a seguito di un’autobomba esplosa nei pressi di una mensa militare di soldati addestrati dagli Emirati Arabi Uniti, nel quartiere al-Derain nella città di Aden.

UNA TESTA, UN VOTO

STATI UNITI. Il presidente Trump ha licenziato il segretario di stato Rex Tillerson, che sarà sostituito dall’attuale capo della CIA Mike Pompeo.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

IRAN-PAKISTAN. Il Ministro degli esteri iraniano Mohammad Java Zarif si é recato in visita di stato in Pakistan, dove ha incontrato il suo omologo per migliorare la cooperazione ed il commercio tra i due paesi.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,87), Nasdaq (-1,21), FTSE 100 (-1,16), DAX (-1,59), CAC40 (-0,64), IBEX (-0,37), Nikkei (0,66). Hang Seng (-0,15), Shanghai (-0,46), FTSE MIB (-0,32), VIX (15), Baltic Dry (1179,00).

VALUTE €/x. $ (1,237), £ (0,886), ¥en (132,31), ¥uan (7,826), CHF (1,169), Aus (1,568), Can (1,589), Rub (70,304), Real (4,041), Won (1316,84), Rup (89,284).

COMMODITIES. WTI (61,26), Brent (64,62), Gas (2,79), Oro (1326,16), Argento (16,59), Rame (3,11), Platino (964,40), Palladio (988,50), Acciaio (3839,00), Cobalto (84250), Nickel (13814,00), Litio (136,61), Soia (1041,24), Grano (473,16), Cotone (82,98), Riso (12,03), Cacao (2551,00), Caffè (120,45), Avena (254,31), Lana (1778,00), Zucchero (12,62), Mais (385,52),

Report geopolitico dell’8 marzo 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SIRIA. Le forze armate turche, insieme alle milizie siriane alleate, hanno preso il controllo della città di Jinderes, una delle più grandi enclavi della regione di Afrin.

YEMEN. Almeno nove persone sono morte, a seguito di diversi raid aerei condotti dall’aviazione saudita nella regione di Hudaydah.

AFGHANISTAN. Oltre 20 persone, tra cui un figlio del leader dei talebani pachistani Mullah Fazlullah, sono morte a seguito di bombardamenti dell’aviazione americana nella provincia afghana di Kunar

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

USA-AFRICA. Il segretario di stato americano Rex Tillerson ha iniziato il suo primo tour di visite di stato in Africa, che lo vedrà recarsi in Gibuti, Ciad, Nigeria, Kenya.

TPP. Gli undici paesi rimanenti dell’originale accordo Trans-Pacific Partnership, abbandonato dagli USA di Trump, si sono incontrati a Santiago del Cile per cercare di trovare un accordo comune.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,18), Nasdaq (0,37), FTSE 100 (0,65), DAX (0,90), CAC40 (1,28), IBEX (0,49), Nikkei (0,54), Hang Seng (1,53), Shanghai (0,54), FTSE MIB (1,15), VIX (18), Baltic Dry (1197,00).

VALUTE €/x. $ (1,242), £ (0,894), ¥en (131,83), ¥uan (7,869), CHF (1,173), Aus (1,591), Can (1,604), Rub (70,668), Real (4,026), Won (1331,33), Rup (80,898).

COMMODITIES. WTI (60,20), Brent (63,83), Gas (2,75), Oro (1319,68), Argento (16,47), Rame (3,05), Platino (947,99), Palladio (975,50), Acciaio (4000,00), Cobalto (83250), Nickel (13625,50), Litio (131,39), Soia (1049,60), Grano (493,59), Cotone (85,12), Riso (12,13), Cacao (2506,00), Caffè (119,10), Avena (262,97), Lana (1816,00), Zucchero (12,87), Mais (385,42).

Report geopolitico del 6 marzo 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SRI LANKA. Il presidente cingalese Maithripala Sirisena ha dichiarato lo stato di emergenza per gestire alcune situazioni legate alla sicurezza di alcune zone del paese.

NIGERIA. Almeno 16 persone sono morte, a seguito di scontri tra allevatori ed agricoltori nei pressi del villaggio di Omutu, nella regione centrale di Okpokwu.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

ISRAELE-USA. Il premier israeliano Benjamin Netanyahu si é recato in visita di stato negli Stati Uniti, dove ha incontrato per la quinta volta il presidente Trump, invitandolo all’inaugurazione della nuova ambasciata statunitense a Gerusalemme.

COREA DEL NORD-USA-COREA DEL NORD. Il leader nordcoreano Kim Jong-Un ha dichiarato di poter accettare una diminuzione del programma nucleare nazionale, nel caso venga garantita la sicurezza della Corea del Nord.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,12), Nasdaq (0,30), FTSE 100 (0,78), DAX (0,19), CAC40 (0,06), IBEX (-0,04), Nikkei (1,79), Hang Seng (2,14), Shanghai (1,02), FTSE MIB (1,75), VIX (18), Baltic Dry (1212,00).

VALUTE €/x. $ (1,241), £ (0,891), ¥en (131,84), ¥uan (7,728), CHF (1,162), Aus (1,584), Can (1,599), Rub (69,869), Real (3,992), Won (1316,92), Rup (80,584).

COMMODITIES. WTI (61,381), Brent (65,842), Gas (2,740), Oro (1335,64), Argento (16,782), Rame (3,137), Platino (968,50), Palladio (983,72), Acciaio (4081,00), Cobalto (79250), Nickel (13403,00), Litio (128,51), Soia (1063,263), Grano (500,229), Cotone (83,84), Riso (12,206), Caco (2454,00), Caffè (120,10), Avena (258,632), Lana (1830,00), Zucchero (13,45), Mais (379,856).

Report geopolitico del 21 dicembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

UNA TESTA, UN VOTO

UGANDA. Il parlamento ugandese ha approvato un decreto che consente di eliminare il limite di età per le candidature presidenziali, aprendo, di fatto, alla ricandidatura di Museveni.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

GRAN BRETAGNA-POLONIA. La premier britannica Theresa May si recherá in visita in Polonia, dove incontrerà il primo ministro Mateusz Morawiecki, per parlare di cooperazione militare, nonché della recente querelle con la UE.

ONU. L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha votato, in larga maggioranza, contro la decisione dell’amministrazione Trump di riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele.

MILITARIA

STATI UNITI-UCRAINA. Il governo statunitense ha approvato la vendita all’Ucraina di armamenti e attrezzature militari.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,36), Nasdaq (0,23), FTSE 100 (-0,25), DAX (0,31), CAC40 (0,62), IBEX (1,02), Nikkei (-0,11), Hang Seng (0,49), Shanghai (0,40), FTSE MIB (0,59).

VALUTE €/x. $ (1,185), £ (0,887). ¥en (134,59), ¥uan (7,809), CHF (1,172), Aus (1,545), Can (1,518), Rub (69,346), Real (3,921), Won (1281,82), Rup (75,927).

COMMODITIES. WTI (58,27), Brent (64,78), Gas (2,63), Oro (1.266,30), Argento (16,15), Rame (3,19), Mais (351,25), Soia (946,75), Grano (427,00), Avena (243,50), Riso (11,97).

Report geopolitico del 13 dicembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

YEMEN. Un raid della coalizione a guida saudita ha colpito una prigione di Sanaa, uccidendo oltre trenta persone.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

KIRGHIZISTAN-UZBEKISTAN. Il neo presidente kirghizo Sooronbai Jeenbekov si é recato in visita di stato nel vicino Uzbekistan, dove ha incontrato il presidente uzbeko Shavkat Mirziyoev.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,59), Nasdaq (0,41), FTSE 100 (-0,05), DAX (-0,44), CAC40 (-0,51), IBEX (-0,27). Nikkei (-0,47), Hang Seng (1,58), Shanghai (0,70), FTSE MIB (-1,44).

VALUTE €/x. $ (1,173), £ (0,879), ¥en (132,99), ¥uan (7,769), CHF (1,164), Aus (1,550), Can (1,509), Rub (69,128). Real (3,890), Won (1280,07), Rup (75,617).

COMMODITIES. WTI (56,64), Brent (62,44), Gas (2,70), Oro (1.252,60), Argento (15,84), Rame (3,04), Cotone (0,74). Zucchero (0,14), Mais (336,75), Soia (976,50), Grano (392,25), Avena (234,00), Riso (11,80).

STATI UNITI. La Federal Reserve ha alzato i tassi di interesse all’1,50%.

BITCOIN. Il valore della criptovaluta ha raggiunto i 16.000 dollari.

Report geopolitico dell’11 dicembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SIRIA. Il presidente russo Vladimir Putin ha compiuto una visita inaspettata alla base siriana di Hmeimim, al termine della quale ha comunicato l’inizio del ritiro delle proprie truppe.

STATI UNITI. Un attentatore suicida, originario del Bangladesh, ha tentato di farsi esplodere in una stazione della metropolitana nei pressi di Times Square, provocando solo alcuni danni.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

ISRAELE-UE. Il primo ministro Benjamin Netanyahu si é recato a Bruxelles, dove ha incontrato Federica Mogherini, alla ricerca di supporto politico, dopo la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele.

RUSSIA-CINA-INDIA. I ministri degli esteri di Russia, Cina e India si incontreranno a Nuova Delhi, per discutere di sicurezza e commercio, oltre che di Afghanistan.

UNA TESTA, UN VOTO

FRANCIA. Le elezioni regionali della Corsica si sono concluse con una convincente vittoria dei nazionalisti, che ora chiedono maggiore autonomia al governo centrale.

INDIA. Rahul Gandhi sarà il nuovo leader del Partito del Congresso, storico partito indiano, attualmente all’opposizione.

MILITARIA

QATAR. Il governo qatarino ha siglato con il governo inglese un contratto del valore di oltre 6 miliardi di dollari, per l’acquisizione di 24 aerei d’attacco Typhoon dalla società BAE.

ESERCITAZIONI. Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone hanno iniziato una serie di esercitazioni congiunte al largo delle coste del Mar del Giappone.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,13), Nasdaq (0,44), FTSE 100 (0,80), DAX (-0,23), CAC40 (-0,23), IBEX (-0,14), Nikkei (0,56), Hang Seng (1,18), Shanghai (0,98), FTSE MIB (-0,36).

VALUTE €/x. $ (1,179), £ (0,882), ¥en (133,66), ¥uan (7,806), CHF (1,167), Aus (1,567), Can (1,516), Rub (69,795), Real (3,865), Won (1285,61), Rup (75,980).

COMMODITIES. WTI (57,95), Brent (64,66), Gas (2,81), Oro (1.243,10), Argento (15,63), Rame (2,99), Cotone (0,69), Zucchero (0,14), Mais (336,00), Soia (984,50), Grano (387,75), Avena (227,50), Riso (12,26).

TURCHIA. L’economia turca é cresciuta dell’11.1% nel terzo trimestre del 2017.

DA TENERE D’OCCHIO. Discorso del presidente della BCE Mario Draghi.

Il Giappone alla guida del TPP


Nonostante la rinuncia degli Stati Uniti di Donald Trump al proseguimento delle trattative per la firma degli accordi TPP (Trans Pacific Partnership), gli 11 paesi rimasti non hanno mollato la presa e hanno deciso di proseguire il lavoro iniziato più di tre anni fa. Nel corso di questa settimana si terranno ad Urayasu, in Giappone, una serie di consultazioni per cercare di raggiungere un accordo che potrebbe essere formalizzato a margine del prossimo vertice ASEAN, di previsto svolgimento a Danang, in Vietnam, il 10 e 11 novembre e ratificato nel giro di qualche mese. Sulla strada dell’accordo si stagliano due ulteriori problemi ancora: da una parte il cambio di governo in Nuova Zelanda, dall’altra le esitazioni del governo vietnamita a concludere un accordo senza gli Stati Uniti. Il nuovo Primo Ministro neozelandese Jacinda Ardern insiste nel voler inserire all’interno dell’accordo una serie di limitazioni alle speculazioni edilizie straniere che hanno causato un eccessivo aumento dei prezzi delle case. Il Vietnam, dopo la rinuncia statunitense, sta cercando di cambiare gli orientamenti generali relativi a diritti del lavoro e proprietà intellettuale, nonché di abbassare le tariffe sulle . Inoltre, c’è stata la richiesta di “congelare” alcune problematiche, tra cui anche quelle avversate dagli Stati Uniti, in modo da arrivare ad una conclusione dell’accordo e ridiscuterle successivamente, magari con una nuova amministrazione USA.