Archivi tag: Stati Uniti

Mine e negoziati in Corea del Nord

La settimana scorsa è stata diffusa la notizia che Corea del Nord e Corea del Sud hanno iniziato a sminare il loro confine, in un tentativo di alleviare la tensione nella penisola divisa. L’accordo tra le due nazioni, tecnicamente ancora in guerra, è stato raggiunto al meeting di Pyongyang del mese scorso. Oltre 800 mila mine sarebbero state piantate al confine nel corso della guerra 1950-1953 e negli anni successivi. Le forze militari statunitensi, schierate nella zona smilitarizzata di 250 km, forniranno il supporto necessario per la messa in piedi dell’operazione. È un passo importante verso la normalizzazione dei rapporti tra le due Coree ed il terzo attore rappresentato dagli Stati Uniti. La normalizzazione dei rapporti è confermata anche da un prossimo vertice tra Kim Jong-un e Donald Trump, annunciato dal segretario di Stato Mike Pompeo nel corso del suo tour in Asia. Al momento, non sono pervenute reazioni dalla Cina, altro attore molto interessato all’evoluzione della situazione.

Annunci

Il Pakistan e l’asse con Cina e Arabia Saudita

L’obiettivo “strategico” di un paese é spesso individuabile dalle scelte “tattiche” che vengono compiute in politica estera, in particolar modo quando si tratta di un governo appena insediato. É il caso del Pakistan, dove la prima scelta tattica del nuovo primo ministro Imran Khan é stata quella di andare in Arabia Saudita per la sua prima visita ufficiale all’estero, lo scorso 18 settembre. La visita di Khan era stata preceduta da un incontro con il ministro saudita dell’informazione in Pakistan, probabilmente volto a delineare i dettagli organizzativi del successivo incontro. Pakistan ed Arabia Saudita hanno avuto da sempre relazioni molto strette, rese tali principalmente dalla fede religiosa, entrambi sono musulmani sunniti, e dai proficui contatti commerciali. Non sono stati resi dettagli dell’incontro, ma é probabile che Khan abbia chiesto assistenza economica: una delle sue prime dichiarazioni da primo ministro si è concentrata sulle disastrose finanze pachistane, un punto di disonore per un paese dalla storia importante. Già in passato Islamabad ha chiesto e ottenuto l’aiuto di Ryad, pertanto sempre meglio fidarsi dei vecchi amici che imbarcarne nuovi. Altro punto importante dell’incontro del 18 settembre, sembra l’offerta fatta all’Arabia Saudita di entrare a far parte del China-Pakistan Economic Corridor (CPEC), progetto cinese del valore di oltre 60 miliardi di dollari, mirante a creare un passaggio commerciale per il Made in China attraverso il Pakistan, e rientrante nella più ampia Belt and Road Initiative (BRI). I problemi economici del Pakistan hanno spinto il governo ad “invitare” Ryad a partecipare al progetto CPEC, non senza un certo interesse saudita. Non é chiaro, al momento, cosa i sauditi abbiano risposto all’invito pachistano. Di certo, se si realizzasse un asse Cina-Arabia Saudita-Pakistan, con quest’ultimo in posizione di totale subalternità nei confronti dei primi due, ciò rappresenterebbe una sconfitta cocente degli Stati Uniti. Washington ha sempre guardato con molto sospetto ad Islamabad, in modo particolare dopo la cattura di Osama bin Laden ad Abbottabad, in pieno territorio pachistano, ma non può dimenticare che ha ancora molti soldati in Afghanistan. E poi c’è l’India, terzo incomodo in una situazione che va ingarbugliandosi sempre più. Si attendono evoluzioni, e non é detto che siano positive.

Report geopolitico del 20 giugno 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

YEMEN. La coalizione a guida saudita ha completato la conquista della città di Hodeidah, dopo aver preso possesso dell’aeroporto.

TURCHIA. Un assalto condotto da miliziani curdi nel sud est della Turchia ha provocato la morte di due soldati turchi ed il ferimento di uno.

AFGHANISTAN. Miliziani talebani hanno assaltato due checkpoint dell’esercito afghano, nel distretto di Bagdhis, causando la morte di 30 soldati.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

SUD SUDAN. Il presidente sud sudanese Salva Kiir ed il leader dei ribelli Riek Machar si sono incontrati nella capitale etiopica Addis Abeba, con l’intento di porre fine alla guerra civile che imperversa da cinque anni.

ONU. L’ambasciatrice americana all’ONU Nikki Haley ha comunicato che gli Stati Uniti lasceranno lo Human Rights Council.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,17), Nasdaq (0,72), FTSE 100 (0,31), DAX (0,14), CAC40 (-0,34), IBEX (0,34), FTSE MIB (0,16), Nikkei (0,60), Hang Seng (-0,63), Shanghai (-0,20), VIX (13), Baltic Dry (1373,00).

VALUTE €/x. $ (1,153), £ (0,876), ¥en (126,78), ¥uan (7,476), CHF (1,150), Aus (1,569), Can (1,531), Rub (73,805), Real (4,353), Won (1287,91), Rup (78,867), Lyr (5,497).

COMMODITIES. WTI (66,833), Brent (75,864), Gas (2,966), Oro (1301,59), Argento (17,171), Rame (3,200), Platino (907,00), Palladio (1008,25), Acciaio (4186,00), Alluminio (2171,00), Cobalto (81000), Nickel (15549,00), Litio (131,21), Soia (924,65), Grano (501,79), Cotone (93,41), Riso (12,283), Cacao (2568,00), Caffè (113,65), Avena (236,987), Lana (2021,00), Zucchero (11,89), Mais (351,211)

Report geopolitico del 12 giugno 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

AFGHANISTAN. Alcuni miliziani talebani hanno assassinato un governatore distrettuale della provincia di Faryab, rompendo il cessate il fuoco proclamato la settimana scorsa.

SUD AFRICA. Sono quattro i minatori morti a seguito del crollo della miniera di Kloof Ikamva, nei pressi di Johannesburg.

BANGLADESH. Le forti piogge monsoniche che hanno colpito il Bangladesh hanno causato la morte di 12 persone.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

USA-COREA DEL NORD. Si é concluso con una storica stretta di mano tra Donald Trump e Kim Jong-un il vertice di Singapore, al termine del quale é stato siglato un accordo per l’inizio di un processo di denuclearizzazione della penisola nord coreana.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,09), Nasdaq (0,39), FTSE 100 (-0,43), DAX (0,00), CAC40 (-0,38), IBEX (0,16), Nikkei (0,33), Hang Seng (0,20), Shanghai (0,91), FTSE MIB (0,15), VIX (12), Baltic Dry (1340,00).

VALUTE €/x. $ (1,178), £ (0,881), ¥en (130,03), ¥uan (7,549), CHF (1,161), Aus (1,550), Can (1,533), Rub (73,997), Real (4,360), Won (1272,14), Rup (79,501), Lyr (5,376).

COMMODITIES. WTI (65,033), Brent (75,810), Gas (2,897), Oro (1298,32), Argento (16,716), Rame (3,268), Platino (904,50), Palladio (1015,00), Acciaio (4260,00), Alluminio (2312,00), Cobalto (87750), Nickel (15423,50), Litio (130,60), Soia (996,38), Grano (531,459), Cotone (90,95), Riso (11,455), Cacao (2296,00), Caffè (118,20), Avena (241,425), Lana (2027,00), Zucchero (12,20), Mais (379,332).

Report geopolitico del 22 Maggio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

INDIA. Nove persone sono morte nel corso degli scontri tra manifestanti e forze di sicurezza, per le proteste riguardanti una miniera di rame nel sud dell’India.

BURKINA FASO. Le forze di sicurezza burkinabé hanno effettuato un’operazione di polizia nella capitale del paese, uccidendo tre miliziani jihadisti.

AFGHANISTAN. Un’autobomba piazzata su un pulmino é esplosa nei pressi di un checkpoint a Kandahar, causando la morte di 16 persone ed il ferimento di altre 12.

SOMALIA. Almeno 12 soldati sono morti e diversi altri sono morti, a seguito di un attentato ai danni di un convoglio di militari, nei pressi della città di Afgoi, nella regione del basso Scebeli.

YEMEN. Cinque persone sono morte e ventidue sono rimaste ferite dopo il lancio di un missile dei ribelli Houthi, sulla città di Marib.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

COREA DEL SUD-USA. Il presidente sud coreano Moon Jae-in si é recato in visita di stato negli Stati Uniti, dove incontrerà il presidente Trump, per discutere di Corea del Nord.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,42), Nasdaq (0,05), FTSE 100 (0,23), DAX (0,70), CAC40 (0,05), IBEX (0,72), Nikkei (-0,18), Hang Seng (0,70), Shanghai (0,02), FTSE MIB (0,54), VIX (13), Baltic Dry (1468,00).

VALUTE €/x. $ (1,179), £ (0,876), ¥en (130,7), ¥uan (7,511), CHF (1,173), Aus (1,554), Can (1,506), Rub (72,349), Real (4,317), Won (1267,93), Rup (80,210), Lyr (5,470).

COMMODITIES. WTI (71,284), Brent (78,348), Gas (2,838), Oro (1293,75), Argento (16,286), Rame (3,050), Platino (897,70), Palladio (979,35), Acciaio (3980,00), Alluminio (2319,00), Cobalto (89250), Nickel (13819,50), Litio (131,56), Soia (1007,250), Grano (488,00), Cotone (83,76), Riso (12,319), Cacao (2670,00), Caffè (113,20), Avena (239,00), Lana (1891.00), Zucchero (11,52), Mais (398,25).

Report geopolitico del 16 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

PAKISTAN. Due soldati pakistani sono morti a seguito di scontri con forze locali, nella remota regione di Khost.

IRAQ. É di un morto e nove feriti il bilancio finale di un attentato avvenuto a Kirkuk, ai danni di un candidato alle presidenziali irachene di maggio.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

NATO-TURCHIA. Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg si recherá in visita ad Ankara, in un periodo di forti tensioni internazionali

GIAPPONE-STATI UNITI. Il premier giapponese Shinzo Abe si recherá in visita di stato negli Stati Uniti, dove incontrerà il presidente Trump per colloqui in ambito commerciale.

UNA TESTA, UN VOTO

MONTENEGRO. Il presidente uscente Milo Dukanovic ha ottenuto la riconferma alla presidenza del paese, avendo ricevuto il 53,8% dei voti alle elezioni del 15 Aprile.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (1,25), Nasdaq (0,97), FTSE 100 (-0,87), DAX (0,98), CAC40 (0,50), IBEX (0,12), Nikkei (0,26), Hang Seng (-1,77), Shanghai (-1,53), FTSE MIB (–), VIX (17), Baltic Dry (1025,00).

VALUTE €/x. $ (1,227), £ (0,864), ¥en (132,77), ¥uan (7,772), CHF (1,876), Aus (1,592), Can (1,559), Rub (76,942), Real (4,23), Won (1328,33), Rup (81,017). Lyr (5,081).

COMMODITIES. WTI (67,223), Brent (71,934), Gas (2,757), Oro (1339,38), Argento (16,488), Rame (3,082), Platino (928,70), Palladio (965,40), Acciaio (3671,00), Cobalto (91250), Nickel (13651,00), Litio (126,92), Alluminio (2285,00), Soia (1040,71), Grano (463,752), Cotone (83,25), Riso (13,063), Cacao (2702,00), Caffè (114,25), Avena (230,333), Lana (1776,00), Zucchero (11,98), Mais (382,875).

Report geopolitico del 4 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

STATI UNITI. Un’attività americana, Nasim Aghdam, ha aperto il fuoco su alcuni dipendenti di YouTube del campus californiano di San Bruno, ferendo tre persone prima di uccidersi.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

RUSSIA-IRAN-TURCHIA. I leader di Russia, Iran e Turchia si sono Incontrati nella capitale turca Ankara, per discutere dell’evoluzione della situazione in Siria.

ZIMBABWE-CINA. Il presidente dello Zimbabwe Emmerson Mnangagwa, succeduto a Mugabe, si é recato in visita di stato in Cina, per rinsaldare i legami tra i due paesi.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,92), Nasdaq (1,35), FTSE 100 (1,1), DAX (-0,37), CAC40 (-0,20), IBEX (-0,36), Nikkei (0,13), Hang Seng (-1,87), Shanghai (-0,15), FTSE MIB (-0,30), VIX (22), Baltic Dry (1016,00).

VALUTE €/x. $ (1,227), £ (0,875), ¥en (130,43), ¥uan (7,740), CHF (1,177), Aus (1,597), Can (1,575), Rub (70,966), Real (4,131), Won (1306,45), Rup (79,954).

COMMODITIES. WTI (63,707), Brent (68,373), Gas (2,712), Oro (1333,61), Argento (16,310), Rame (3,012), Platino (924,80), Palladio (929,20), Acciaio (3600,00), Cobalto (93750), Nickel (13253,00), Litio (124,16), Soia (1038,69), Grano (455,987), Cotone (82,02), Riso (12,378), Cacao (2498,00), Caffè (116,65), Avena (232,986), Lana (1772,00), Zucchero (12,47), Mais (388,485).

Report geopolitico del 13 marzo 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

PALESTINA. Il premier palestinese Rami Hamdallah ed il capo dell’intelligence Majed Freji sono rimasti illesi dopo che un ordigno é stato lanciato contro il loro convoglio, mentre si recavano nella Striscia di Gaza, per l’inaugurazione di un depuratore a Beit Hanoun.

YEMEN. Almeno sette persone sono morte a seguito di un’autobomba esplosa nei pressi di una mensa militare di soldati addestrati dagli Emirati Arabi Uniti, nel quartiere al-Derain nella città di Aden.

UNA TESTA, UN VOTO

STATI UNITI. Il presidente Trump ha licenziato il segretario di stato Rex Tillerson, che sarà sostituito dall’attuale capo della CIA Mike Pompeo.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

IRAN-PAKISTAN. Il Ministro degli esteri iraniano Mohammad Java Zarif si é recato in visita di stato in Pakistan, dove ha incontrato il suo omologo per migliorare la cooperazione ed il commercio tra i due paesi.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,87), Nasdaq (-1,21), FTSE 100 (-1,16), DAX (-1,59), CAC40 (-0,64), IBEX (-0,37), Nikkei (0,66). Hang Seng (-0,15), Shanghai (-0,46), FTSE MIB (-0,32), VIX (15), Baltic Dry (1179,00).

VALUTE €/x. $ (1,237), £ (0,886), ¥en (132,31), ¥uan (7,826), CHF (1,169), Aus (1,568), Can (1,589), Rub (70,304), Real (4,041), Won (1316,84), Rup (89,284).

COMMODITIES. WTI (61,26), Brent (64,62), Gas (2,79), Oro (1326,16), Argento (16,59), Rame (3,11), Platino (964,40), Palladio (988,50), Acciaio (3839,00), Cobalto (84250), Nickel (13814,00), Litio (136,61), Soia (1041,24), Grano (473,16), Cotone (82,98), Riso (12,03), Cacao (2551,00), Caffè (120,45), Avena (254,31), Lana (1778,00), Zucchero (12,62), Mais (385,52),

Report geopolitico dell’8 marzo 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SIRIA. Le forze armate turche, insieme alle milizie siriane alleate, hanno preso il controllo della città di Jinderes, una delle più grandi enclavi della regione di Afrin.

YEMEN. Almeno nove persone sono morte, a seguito di diversi raid aerei condotti dall’aviazione saudita nella regione di Hudaydah.

AFGHANISTAN. Oltre 20 persone, tra cui un figlio del leader dei talebani pachistani Mullah Fazlullah, sono morte a seguito di bombardamenti dell’aviazione americana nella provincia afghana di Kunar

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

USA-AFRICA. Il segretario di stato americano Rex Tillerson ha iniziato il suo primo tour di visite di stato in Africa, che lo vedrà recarsi in Gibuti, Ciad, Nigeria, Kenya.

TPP. Gli undici paesi rimanenti dell’originale accordo Trans-Pacific Partnership, abbandonato dagli USA di Trump, si sono incontrati a Santiago del Cile per cercare di trovare un accordo comune.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (0,18), Nasdaq (0,37), FTSE 100 (0,65), DAX (0,90), CAC40 (1,28), IBEX (0,49), Nikkei (0,54), Hang Seng (1,53), Shanghai (0,54), FTSE MIB (1,15), VIX (18), Baltic Dry (1197,00).

VALUTE €/x. $ (1,242), £ (0,894), ¥en (131,83), ¥uan (7,869), CHF (1,173), Aus (1,591), Can (1,604), Rub (70,668), Real (4,026), Won (1331,33), Rup (80,898).

COMMODITIES. WTI (60,20), Brent (63,83), Gas (2,75), Oro (1319,68), Argento (16,47), Rame (3,05), Platino (947,99), Palladio (975,50), Acciaio (4000,00), Cobalto (83250), Nickel (13625,50), Litio (131,39), Soia (1049,60), Grano (493,59), Cotone (85,12), Riso (12,13), Cacao (2506,00), Caffè (119,10), Avena (262,97), Lana (1816,00), Zucchero (12,87), Mais (385,42).