Archivi tag: Nigeria

Report geopolitico del 10 gennaio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNA TESTA, UN VOTO

NIGERIA. La Commissione elettorale nigeriana ha stabilito che le prossime elezioni presidenziali si svolgeranno il 16 febbraio 2019.

SPAGNA. I partiti indipendentisti catalani si sono accordati per la nomina di Charles Puigdemont a loro leader, benché si trovi in esilio a Bruxelles, quando il nuovo parlamento regionale si riunirà per la prima volta il prossimo 17 gennaio.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDIA. Secondo l’ultimo report della Banca Mondiale, l’India sarà l’economia migliore nei prossimi tre anni, con tassi di crescita attesi superiori al 7%.

MERCATI. DJ (-0,15), Nasdaq (-0,40), FTSE 100 (0,23), DAX (-0,78), CAC40 (-0,35), IBEX (0,02), Nikkei (-0,26), Hang Seng (0,11), Shanghai (0,24), FTSE MIB (0,66).

VALUTE €/X. $ (1,199), £ (0,886), ¥en (133,62), ¥uan (7,799), CHF (1,172), Aus (1,528), Can (1,493), Rub (68,398), Real (3,895), Won (1280,95), Rup (76,263).

COMMODITIES. WTI (63,45), Brent (69,10), Gas (2,91), Oro (1.319,30), Argento (17,02), Rame (3,22), Cotone (0,79), Zucchero (0,14), Mais (349,00), Soia (945,00), Grano (433,00), Avena (251,00), Riso (11,70).

Annunci

Report geopolitico del 3 gennaio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

NIGERIA. Almeno 11 persone sono morte a seguito di un attentato suicida avvenuto in una moschea a Gamboru, nello stato di Borno, nel nord est della Nigeria. L’attentato non é stato rivendicato, ma l’attenzione é puntata su Boko Haram.

KENYA. Cinque poliziotti sono morti a seguito di un attacco condotto dai miliziani di Al Shabaab nella località di Manderà, nei pressi del confine con il Camerun.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

GIAPPONE-PAKISTAN. Il ministro degli esteri giapponese Taro Kono si é recato in visita di stato in Pakistan, dove incontrerà il primo ministro Abbasi e l’omologo Asif per discutere di cooperazione e commercio.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

GERMANIA. Il tasso di disoccupazione tedesco ha raggiunto il 5,5% nel mese di dicembre, il più basso degli ultimi anni.

MERCATI. DJ (0,21), Nasdaq (0,79), FTSE 100 (0,30), DAX (0,83), CAC40 (0,81), IBEX (0,30), Nikkei (-0,08), Hang Seng (0,18), Shanghai (0,65), FTSE MIB (0,27).

VALUTE €/x. $ (1,202), £ (0,886), ¥en (134,97), ¥uan (7,816), CHF (1,173), Aus (1,533), Can (1,504), Rub (69,096), Real (3,923), Won (1281,39), Rup (76,345).

COMMODITIES. WTI (61,68), Brent (67,84). Gas (3,01), Oro (1.312,90), Argento (17,15), Rame (3,23), Cotone (0,79), Zucchero (0,14), Mais (353,00), Soia (958,00), Grano (434,00), Avena (245,75), Riso (11,41).

Report geopolitico del 2 gennaio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

IRAN. Continuano le proteste popolari in Iran che, finora, hanno causato la morte di 22 persone.

ISRAELE. Il parlamento israeliano ha approvato un emendamento ad una legge che restringe i margini per cedere qualsiasi parte del territorio di Gerusalemme ai palestinesi.

NIGERIA. Almeno 16 persone sono morte a seguito di un attacco portato da uomini armati nella città di Omuku, nella ricca provincia di Rivers State. Non ci sono,state rivendicazioni, ma l’attacco sembra riconducibile a scontri tra gang armate.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,24), Nasdaq (1,33), FTSE 100 (-0,52), DAX (-0,36), CAC40 (-0,45), Nikkei (-0,08), Hang Seng (1,91), Shanghai (1,27), FTSE MIB (-0,04).

VALUTE €/x. $ (1,206), £ (0,889), ¥en (135,35). ¥uan (7,833), CHF (1,171), Aus (1,541), Can (1,512), Rub (69,117), Real (3,950), Won (1281,59), Rup (76,600).

COMMODITIES. WTI (60,32), Brent (66,51) Gas (3,04), Oro (1.317,70), Argento (17,23), Rame (3,26), Cotone (0,79), Zucchero (0,14).

Report geopolitico del 21 novembre 2017


Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

NIGERIA. Più di 50 persone sono morte, dopo che una giovane si é fatta esplodere all’interno di una moschea a Tubi, città nord orientale della Nigeria. L’attentato non é stato rivendicato, ma le modalità riconducono a Boko Haram.

ZIMBABWE. Dopo giorni di intense pressioni politiche Robert Mugabe si é dimesso dalla carica di presidente dello Zimbabwe, che occupava da più di 30 anni.

SOMALIA. Le forze aeree statunitensi hanno condotto uno strike in un’area a nord ovest di Mogadiscio, provocando la morte di oltre 120 miliziani di Al Shabaab.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO 

SIRIA-RUSSIA. Il presidente siriano Bashar al Assad si é recato in Russia, a Sochi, dove ha incontrato il presidente Vladimir Putin per discutere degli sviluppi politici in Siria.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,72), Nasdaq (1,03), FTSE 100 (0,30), DAX (0,83), CAC40 (0,48), IBEX (-0,32), Nikkei (0,69), Hang Seng (1,85), Shanghai (0,55), FTSE MIB (0,62).

VALUTE €/x. $ (1,171), £ (0,884), ¥en (131,87), ¥uan (7,772), CHF (1,164), Aus (1,546), Can (1,500), Rub (69,558), Real (3,820), Won (1276,68). Rup (76,070).

COMMODITIES. WTI (56,91), Brent (62,57), Gas (3,01), Oro (1.280,70), Argento (16,95), Rame (3,13), Cotone (0,69), Zucchero (0,14), Mais (344,25), Soia (988,75), Grano (425,75), Avena (258,00), Riso (12,30).

Report geopolitico del 15 novembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI

ZIMBABWE. Il presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, in carica da oltre trent’anni, sarebbe stato sequestrato da un gruppo di militari, che avrebbero messo in piedi un golpe a sostegno del vicepresidente.

NIGERIA. Una serie di attentati esplosivi condotti da miliziani di Boko Haram ha causato la morte di almeno 11 persone, nei pressi della città di Maiduguri.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO 

TURCHIA-QATAR. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan si é recato in visita di stato in Qatar, dove ha incontrato l’emiro Tamim in Hamad al Thani.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

GIAPPONE. L’economia giapponese ha fatto registrare il settimo trimestre consecutivo di crescita (+0,4% q/q), portando le stime di crescita a/a a +1,4%.

MERCATI. DJ (-0,51), Nasdaq (-0,30), FTSE 100 (-0,56), DAX (-0,44), CAC40 (-0,27), IBEX (0,24), Nikkei (-1,57), Hang Seng (-0,83), Shanghai (-0,79), FTSE MIB (-0,62).

VALUTE €/x. $ (1,184), £ (0,899), ¥en (133,45), ¥uan (7,840), CHF (1,167), Aus (1,558), Can (1,510), Rub (71,257), Real (3,849), Won (1306,21), Rup (77,215),

COMMODITIES. WTI (55,28), Brent (61,84), Gas (3,08), Oro (1.277,60), Argento (16,96), Rame (3,04), Cotone (0,69), Zucchero (0,14), Mais (338,50), Soia (976,50), Grano (421,50), Avena (266,25), Riso (12,07).

Report geopolitico del 23 ottobre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

NIGERIA. Almeno 13 persone sono morte a causa di una serie di attentati compiuti da tre kamikaze donne, avvenuti a Maiduguri nel nord est della Nigeria. L’attentato non é stato rivendicato ma i sospetti sono puntati su Boko Haram.

NIGER. Uomini armati provenienti dal vicino Mali sono penetrati in Niger, uccidendo 13 soldati e ferendone molti altri, nel villaggio di Ayorou.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO 

SINGAPORE-USA. Il Primo ministro di Singapore Lee Hsien Loong si recherá in visita di stato negli Stati Uniti, dove incontrerà il presidente Trump.

UNA TESTA, UN VOTO

REP. CECA. Il partito ANO, guidato dal magnate Andrej Babis, ha vinto le elezioni politiche ceche, ottenendo il 29,7% dei voti. Al secondo posto la formazione di centro destra ODS, con circal’11% dei voti, poi i Pirati con il 10,7%.

GIAPPONE. Il partito del premier Shinzo Abe ha ottenuto la maggioranza dei due terzi dei seggi del Parlamento, alle elezioni anticipate del 22 ottobre.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,03), NASDAQ (-0,35), FTSE 100 (0,02), DAX (0,09), CAC40 (0,27), IBEX (-0,60), Nikkei (1,11), Hang Seng (-0,58), Shanghai (0,11), FTSE MIB (0,14).

VALUTE €/x. $ (1,174), £ (0,890), ¥en (133,59), ¥uan (7,795), CHF (1,158), Aus (1,501), Can (1,483), Rub (67,437), Real (3,749), Won (1326,40), Rup (76,336).

COMMODITIES. WTI (51,90), Brent (57,36), Gas (2,99), Oro (1.281,10), Argento (17,08), Rame (3,17), Cotone (0,84), Zucchero (0,14), Mais (351,75), Soia (981,25), Grano (437,50), Avena (275,00), Riso (11,95).

I movimenti indipendentisti dell’Africa


Mentre le cronache politiche internazionali sono occupate dalle vicende catalane, ed in parte da quelle del Kurdistan iracheno, altri due movimenti secessionisti si sono risvegliati. Nel sud-est della Nigeria ha ripreso quota il movimento dei popoli indigeni del Biafra che chiede l’indipendenza del proprio territorio da quello nigeriano. Il movimento basa principalmente le sue aspirazioni sul fattore religioso, essendo il popolo igbo prevalentemente di fede cristiana, mentre il resto della Nigeria è musulmano. Queste rivendicazioni hanno già portato alla guerra civile nel Biafra, avvenuto a cavallo degli anno 1967-70, al termine del quale si cercò di reintegrare la popolazione igbo, evitando le usuali ritorsioni post-conflitto. Il processo di reintegrazione non è completamente riuscito e molti igbo si sentono ancora cittadini di seconda classe. In Camerun i propositi di secessione sono basati sul fattore linguistico, essendovi contrasto tra il sud del paese di lingua anglofona ed il nord di lingua francofona. Le origini di questa divisione vanno ricercate nella storia, ovvero nella suddivisione dell’ex colonia tedesca in due territori sotto la responsabilità di Francia e Inghilterra, riuniti nel 1960. I camerunensi francofoni hanno assunto sempre una posizione di rilievo nell’ambito politico nazionale e la mancata traduzione in inglese di alcune recenti leggi ha fatto scattare la scintilla dell’indipendentismo del sud del paese, in quella che in futuro potrebbe chiamarsi Ambazonia.

Report geopolitico del 26 settembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI

FILIPPINE. Un uomo della scorta del presidente filippino Rodrigo Duterte é stato trovato morto, nei pressi della sede del Presidential Security Group.

NIGERIA. Tre poliziotti sono stati uccisi da alcun miliziani che hanno assaltato lo zoo di Ogba, nello stato occidentale di Edo.

ISRAELE. Tre civili israeliani sono stati uccisi da un palestinese, all’entrata dell’insediamento israeliano di Har Adar , nella West Bank.

UNA TESTA, UN VOTO

IRAQ. SI sono chiuse le operazioni di spoglio del referendum per l’indipendenza del Kurdistan iracheno, che ha ottenuto oltre il 90% di voti favorevoli. 

USA-INDIA. Il segretario alla Difesa James Mattie si é recato in visita di stato in India, dove incontrerà anche il premier Narendra Modi.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,02), NASDAQ (0,17), FTSE 100 (-0,21), DAX (0,08), CAC40 (0,03), FTSE MIB (0,18), Nikkei (-0,33), Hang Seng (0,05).

VALUTE €/x. $ (1,179), £ (0,876), CHF (1,141), ¥en (132,350), ¥uan (7,834), Real (0,267), Rub (0,0147).

COMMODITIES. WTI (51,90), Brent (57,91), Gas (3,00), Oro (1.295,10), Argento (16,87), Rame (2,90), Cotone (0,84), Zucchero (0,14), Mais (351,00), Soia (963,00), Grano (453,25), Avena (249,00), Riso (11,95).

Report geopolitico del 18 settembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

RD CONGO. Almeno 30 rifugiati del Burundi sono morti a seguito degli scontri con le forze di Sicurezza congolesi che cercavano di rispedirli indietro.

NIGERIA. Almeno 15 persone sono morte a seguito di un attentato suicida avvenuto nell’area Nord orientale della Nigeria, probabilmente eseguito dai miliziani di Boko Haram.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

ONU. É iniziata a New York l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. All’ordine del giorno la Corea del Nord, i Rohingya, la minaccia terroristica.

CANADA. La premier britannica Theresa May si recherá in vista di stato in Canada, al fine di siglare un accordo commerciale con il Canada per il post Brexit.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,36), FTSE 100 (0,52). DAX (0,32), CAC40 (0,30), FTSE MIB (0,61), Nikkei (0,52), Hang Seng (1,27).

VALUTE €/x. $ (1,194), £ (0,885), ¥en (133,262), ¥uan (7,853), CHF (1,149), Real (0,267), Rub (0,0144).

COMMODITIES. WTI (50,29), Brent (55,39), Gas (3,15), Oro (1.306,90). Argento (17,08). Rame (2,95), Cotone (0,84), Zucchero (0,14), Mais (352,00), Soia (968,75), Grano (443,00), Avena (238,00), Riso (12,87).

Report geopolitico del 9 agosto 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

FRANCIA. Alcuni soldati francesi sono rimasti feriti dopo essere stati travolti da un’autovettura, in un quartiere settentrionale della capitale.

VENEZUELA. L’Assemblea Costituente venezuelana si é insediata approvando un decreto nel quale dichiara la sua superiorità sulle altre istituzioni governative.

NIGERIA. Almeno 12 persone sono morte e 18 sono rimaste ferite a seguito di un attacco ai danni di una chiesa cristiana, nel sud-est del paese, condotto da miliziani armati.

SUDAFRICA. Il presidente sudafricano Jacob Zuma é sopravvissuto ad un voto di sfiducia del Parlamento che, in caso di approvazione, lo avrebbe rimosso dal suo incarico.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,27), FTSE 100 (-0,59), DAX (-1,12), CAC40 (-1,40), FTSE MIB (-0,91), Nikkei (-1,29), Hang Seng (-0,35).

VALUTE €/x. $ (1,175), £ (0,903), ¥en (129,165), ¥uan (7,847), CHF (1,132), Real (0,270), Rub (0,0142).

COMMODITIES. WTI (49,48), Brent (52,60), Gas (2,88), Oro (1.275,20), Argento (16,88). Rame (2,93), Cotone (0,84), Zucchero (0,15), Mais (371,25), Soia (963,75), Grano (457,75), Avena (271,25), Riso (2,25).