Archivi tag: Francia

Il problema francese di Narendra Modi

In India si parla da tempo di uno scandalo politico, economico e militare che riguarda da vicino, almeno così sembra, il premier Narendra Modi. Per la precisione l’India, il secondo importatore di armamenti al mondo nel 2017, ha siglato, nel 2016, un accordo con il governo francese per l’acquisto di 36 aerei Rafale, jet multiruolo prodotti dalla ditta Dassault Aviation. L’acquisto di questi nuovi aerei da combattimento si è reso necessario per la vetustà del parco aeromobili indiano, più volte sottolineato dai vertici delle Forze Armate. All’interno del contratto di acquisto, siglato da Modi con l’allora presidente francese Francois Hollande, era stata posta una clausola che obbligava la Francia a reinvestire nel paese almeno il 30% del valore dell’acquisizione. Dassault decise all’epoca di investire il 50% dei circa 8.7 miliardi di dollari del contratto, producendo in loco alcune componenti del jet, affidandosi alla Reliance Defence di Anil Ambani, miliardario indiano e amico di Modi. Sin dal primo momento in cui è stato finalizzato l’acquisto, il Partito del Congresso, attualmente all’opposizione, ha accusato il premier Modi di aver favorito un suo diretto amico. Da allora è stato un continuo rimbalzarsi di responsabilità, con i governi di Francia e India che negano di aver avuto alcun interesse nella faccenda e affermano di aver lasciato mano libera alle aziende contraenti. Al governo Modi viene inoltre rinfacciato di non aver portato innanzi un contratto stipulato dai suoi predecessori per l’acquisto di jet, in quanto favorivano la Hindustan Aeronautics Limited, decidendo di intraprendere una nuova azione, puntanto quindi sull’azienda dell’amico Ambani. In tutto ciò, il paese necessita urgentemente di nuovi aerei: gli attuali 31 squadroni disponibili non sono sufficienti ad affrontare il peggiore degli scenari possibili, ovvero una guerra su due fronti con Cina e Pakistan.

Annunci

Report geopolitico del 23 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

ARMENIA. Il Primo Ministro armeno Serzh Sargsyan, da alcuni giorni soltanto alla guida del governo, ha rassegnato le dimissioni, in seguito alle enormi proteste popolari seguite alla sua nomina.

YEMEN. Almeno 20 persone sono morte a seguito di un raid dell’aviazione saudita su un’area del Nord dello Yemen, dove erano accampati gli invitati ad un matrimonio.

AFGHANISTAN. I miliziani islamisti dello Stato Islamico hanno rivendicato la paternità dell’attentato avvenuto domenica a Kabul, nei pressi di un centro elettorale, che ha causato la morte di 57 persone.

CANADA. Almeno 10 persone sono morte e altre 9 sono rimaste ferite dopo che un furgone si é lanciato su un gruppo di persone per le strade di Toronto.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

FRANCIA-USA. Il presidente francese Emmanuel Macron si recherá in visita di stato negli USA, dove incontrerà l’omologo Trump.

UNA TESTA, UN VOTO

PARAGUAY. Il candidato conservatore Mario Abdo Benitez é stato eletto nuovo presidente del Paraguay.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,45), Nasdaq (-0,51), FTSE 100 (0,45), DAX (0,25), CAC40 (0,48), IBEX (0,38), Nikkei (-0,33), Hang Seng (-0,56), Shanghai (-0,09), FTSE MIB (0,64). VIX (17), Baltic Dry (1306,00).

VALUTE €/x. $ (1,223), £ (0,876), ¥en (132,38), ¥uan (7,720), CHF (1,194), Aus (1,601), Can (1,564), Rub (75,652), Real (4,198), Won (1318,33), Rup (81,284), Lyr (5,007).

COMMODITIES. WTI (68,91), Brent (75,08), Gas (2,73), Oro (1326,31), Argento (17,227), Rame (3,114), Platino (936,70), Palladio (980,55), Acciaio (3687,00), Alluminio (2489,00), Cobalto (92000), Nickel (13897,00), Litio (128,04), Soia (1037,469), Grano (475,325), Cotone (82,85), Riso (13,165), Cacao (2739,00), Caffè (116,80), Avena (226,928), Lana (1825,00), Zucchero (11,21), Mais (379,217).

Report geopolitico del 19 Aprile 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

YEMEN. Almeno cinque persone sono morte a seguito dei raid dell’aviazione saudita sulla città yemenita di Hudaydah.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

FRANCIA-GERMANIA. Il presidente francese Emmanuel Macron si é recato dalla Cancelliera tedesca Angela Merkel, per colloqui sul futuro dell’Unione Europea.

UNA TESTA, UN VOTO

CUBA. L’assemblea nazionale cubana ha eletto Miguel Diaz-Canel quale nuovo presidente del paese, dopo l’annuncio delle dimissioni di Raul Castro.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

INDICI. DJ (-0,64), Nasdaq (-0,98), FTSE 100 (1,28), DAX (-0,19), CAC40 (0,21), IBEX (0,11), Nikkei (0,15), Hang Seng (1,33), Shanghai (0,85), FTSE MIB (0,14), VIX (17), Baltic Dry (1052,00).

VALUTE €/x. $ (1,238), £ (0,869), ¥en (132,88), ¥uan (7,771), CHF (1,197), Aus (1,589), Can (1,560), Rub (75,287), Real (4,192), Won (1314,38), Rup (81,458), Lyr (4,983).

COMMODITIES. WTI (68,31), Brent (73,627), Gas (2,662), Oro (1345,24), Argento (17,227), Rame (3,117), Platino (936,70), Palladio (1012,00), Acciaio (3687,00), Alluminio (2399,00), Cobalto (92000), Nickel (13897,00), Litio (128,04), Soia (1037,469), Grano (475,325), Cotone (82,90), Riso (13,165), Cacao (2837,00), Caffè (113,55), Avena (228,161), Lana (1776,00), Zucchero (11,65), Mais (382,499).

Report geopolitico del 30 gennaio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

YEMEN. Almeno 15 persone sono morte a seguito di un attentato suicida ai danni di un checkpoint ad Ataq, nella parte sud orientale del paese.

PAKISTAN. L’esplosione di un ordigno improvvisato ha causato la morte di otto persone, tra cui tre donne è un bimbo, nella zona a prevalenza sciita dell’area di Kurram, al confine con l’Afghanistan.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

FRANCIA-TUNISIA. Il presidente francese Emmanuel Macron si recherá in visita di stato in Tunisia, dove incontrerà il suo omologo Beji Caid Essebsi per discutere di commercio e cooperazione.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

FRANCIA. Il PIL francese ha fatto registrare una crescita di +0,6% nell’ultimo trimestre del 2017, portando la crescita annuale a +1,9%.

UE. Il PIL della UE ha fatto registrare una crescita di +0,6% nell’ultimo trimestre del 2017, portando la crescita annuale a +2,5%.

INDICI. DJ (-1,42), Nasdaq (-0,88), FTSE 100 ( ), DAX (-0,95), CAC40 (-0,87), IBEX (-1,21), Nikkei (-1,43), Hang Seng (-1,14), Shanghai (-0,99), FTSE MIB (-1,35), Baltic dry (1191,00),

VALUTE €/x. $ (1,242), £ (0,879), ¥en (134,98), ¥uan (7,856), CHF (1,158), Aus (1,534), Can (1,530), Rub (69,588), Real (3,928), Won (1329,25), Real (79,057).

COMMODITIES. WTI (64,494), Brent (68,855), Gas (3,162), Oro (1338,23), Argento (17,130). Platino (992,99), Palladio (1055,70), Soia (1001,747), Grano (457,113), Cotone (77,03), Riso (12,408), Avena (271,033), Zucchero (13,72), Mais (360,611), Rame (3,178), Acciaio (3841,00),

Report geopolitico dell’8 gennaio 2018

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SIRIA. Almeno 25 persone sono morte a seguito di una esplosione avvenuta nei pressi di una base dei ribelli siriani a Idlib.

SENEGAL. Uomini armati hanno assalito un gruppo di civili, intenti a raccogliere legna nel bosco, causando la morte di 13 persone, nella regione di Casamance.

MESSICO. 11 persone sono morte a seguito di violenti scontri tra gang locali e polizia, nello stato di Guerrero.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

FRANCIA-CINA. Il presidente francese Emmanuel Macron si recherá in visita di stato in Cina, dove incontrerà il suo omologo Xi Jinping per discutere di commercio e cooperazione.

UNA TESTA, UN VOTO

GERMANIA. Sono iniziate le consultazioni tra CDU, CSU e SPD per la formazione del prossimo governo tedesco a guida Merkel.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,02), Nasdaq (0,27), FTSE 100 (-0,36), DAX (0,36), CAC40 (0,30), IBEX (-0,12), Nikkei (0,89), Hang Seng (0,15), Shanghai (0,54), FTSE MIB (0,37).

VALUTE €/x. $ (1,197), £ (0,884), ¥en (135,34), ¥uan (7,781), CHF (1,170), Aus (1,528), Can (1,488), Rub (68,377), Real (3,882), Won (1277,87). Rup (76,037).

COMMODITIES. WTI (61,75), Brent (67,80), Gas (2,83), Oro (1.320,10), Argento (17,15), Rame (3,20), Cotone (0,79), Zucchero (0,14), Mais (348,00), Soia (958,75), Grano (427,25), Avena (251,00), Riso(11,65).

Report geopolitico dell’11 dicembre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale

UNITÀ DI CRISI

SIRIA. Il presidente russo Vladimir Putin ha compiuto una visita inaspettata alla base siriana di Hmeimim, al termine della quale ha comunicato l’inizio del ritiro delle proprie truppe.

STATI UNITI. Un attentatore suicida, originario del Bangladesh, ha tentato di farsi esplodere in una stazione della metropolitana nei pressi di Times Square, provocando solo alcuni danni.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

ISRAELE-UE. Il primo ministro Benjamin Netanyahu si é recato a Bruxelles, dove ha incontrato Federica Mogherini, alla ricerca di supporto politico, dopo la decisione di Donald Trump di riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele.

RUSSIA-CINA-INDIA. I ministri degli esteri di Russia, Cina e India si incontreranno a Nuova Delhi, per discutere di sicurezza e commercio, oltre che di Afghanistan.

UNA TESTA, UN VOTO

FRANCIA. Le elezioni regionali della Corsica si sono concluse con una convincente vittoria dei nazionalisti, che ora chiedono maggiore autonomia al governo centrale.

INDIA. Rahul Gandhi sarà il nuovo leader del Partito del Congresso, storico partito indiano, attualmente all’opposizione.

MILITARIA

QATAR. Il governo qatarino ha siglato con il governo inglese un contratto del valore di oltre 6 miliardi di dollari, per l’acquisizione di 24 aerei d’attacco Typhoon dalla società BAE.

ESERCITAZIONI. Stati Uniti, Corea del Sud e Giappone hanno iniziato una serie di esercitazioni congiunte al largo delle coste del Mar del Giappone.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,13), Nasdaq (0,44), FTSE 100 (0,80), DAX (-0,23), CAC40 (-0,23), IBEX (-0,14), Nikkei (0,56), Hang Seng (1,18), Shanghai (0,98), FTSE MIB (-0,36).

VALUTE €/x. $ (1,179), £ (0,882), ¥en (133,66), ¥uan (7,806), CHF (1,167), Aus (1,567), Can (1,516), Rub (69,795), Real (3,865), Won (1285,61), Rup (75,980).

COMMODITIES. WTI (57,95), Brent (64,66), Gas (2,81), Oro (1.243,10), Argento (15,63), Rame (2,99), Cotone (0,69), Zucchero (0,14), Mais (336,00), Soia (984,50), Grano (387,75), Avena (227,50), Riso (12,26).

TURCHIA. L’economia turca é cresciuta dell’11.1% nel terzo trimestre del 2017.

DA TENERE D’OCCHIO. Discorso del presidente della BCE Mario Draghi.

Report geopolitico del 2 ottobre 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

STATI UNITI. Un uomo armato ha sparato sulla folla sottostante che assisteva ad un concerto a Las Vegas, causando la morte di almeno 58 persone.

FRANCIA. Un uomo armato di coltello ha ucciso due donne, nella città di Marsiglia, prima di essere ucciso a sua volta dalle forze di polizia.

COLOMBIA. Il principale partito ribelle della Colombia, l’ELN, ha raggiunto un accordo di cessate il fuoco con le autorità governative, per la prima volta in 50 anni.

CAMERUN. Almeno otto persone sono rimaste uccise, in seguito alle proteste dei camerunensi anglofoni che, da tempo, rivendicano discriminazioni da parte dei francofoni.

IRAQ. L’esercito iracheno, sostenuto dagli alleati sciiti, si é impossessato di una base aerea nei pressi della città di Hawija, tuttora nelle mani dello Stato Islamico.

SIRIA. Un’autobomba é esplosa nei pressi di una stazione di polizia a Damasco, causando la morte di almeno 16 persone.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,62), Nasdaq (0,20), FTSE 100 (0,90), DAX (0,58), CAC40 (0,39), FTSE MIB (0,51), Nikkei (0,22), Hang Seng (0,48).

VALUTE €/x. $ (1,174), £ (0,884), CHF (1,144), ¥en (132,292), ¥uan (7,805), $Can (1,468), $Aus (1,498), Real (0,269), Rub (0,0147). Kiwi (0,613), Rup (0,0130).

COMMODITIES. WTI (50,59), Brent (56,11), Gas (2,93), Oro (1.273,00), Argento (16,64), Rame (2,93), Cotone (0,84), Zucchero (0,14), Mais (350,50), Soia (954,50), Grano (445,25), Avena (252,00), Riso (12,05).

Report geopolitico del 9 agosto 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

FRANCIA. Alcuni soldati francesi sono rimasti feriti dopo essere stati travolti da un’autovettura, in un quartiere settentrionale della capitale.

VENEZUELA. L’Assemblea Costituente venezuelana si é insediata approvando un decreto nel quale dichiara la sua superiorità sulle altre istituzioni governative.

NIGERIA. Almeno 12 persone sono morte e 18 sono rimaste ferite a seguito di un attacco ai danni di una chiesa cristiana, nel sud-est del paese, condotto da miliziani armati.

SUDAFRICA. Il presidente sudafricano Jacob Zuma é sopravvissuto ad un voto di sfiducia del Parlamento che, in caso di approvazione, lo avrebbe rimosso dal suo incarico.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,27), FTSE 100 (-0,59), DAX (-1,12), CAC40 (-1,40), FTSE MIB (-0,91), Nikkei (-1,29), Hang Seng (-0,35).

VALUTE €/x. $ (1,175), £ (0,903), ¥en (129,165), ¥uan (7,847), CHF (1,132), Real (0,270), Rub (0,0142).

COMMODITIES. WTI (49,48), Brent (52,60), Gas (2,88), Oro (1.275,20), Argento (16,88). Rame (2,93), Cotone (0,84), Zucchero (0,15), Mais (371,25), Soia (963,75), Grano (457,75), Avena (271,25), Riso (2,25).

Report geopolitico del 13 luglio 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

CAMERUN. Un doppio attentato suicida è avvenuto a Waza, cittadina del Camerun ai confini con la Nigeria, causando la morte di almeno 12 persone.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO 

USA-FRANCIA. Il presidente USA Donald Trump sarà in visita di stato in Francia, per un bilaterale con il neo presidente francese Macron.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,10), FTSE 100 (-0,05), DAX (0,12), CAC40 (0,25), FTSE MIB (0,42), NIKKEI (0,14), Hang Seng (0,07).

VALUTE €/x. $ (1,140), £ (0,889), ¥en (129,387), ¥uan (7,737), CHF (1,102), Real (0,273). Rub (0,0146).

COMMODITIES. WTI (46,00), Brent (48,37), Gas (2,96), Oro (1.215,70), Argento (15,59), Rame (2,66), Cotone (0,84), Zucchero (0,13), Mais (361,00), Soia (972,50), Grano (495,50). Avena (294,50), Riso (1.50).

Report geopolitico del 13 giugno 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

YEMEN. I miliziani di Al Qaeda hanno rivendicato la paternità dell’attacco alla base dell’esercito nei pressi di Baddah, avvenuto il giorno 12 giugno, nel quale sono stati uccisi almeno 10 soldati yemeniti.

UNA TESTA, UN VOTO

PORTO RICO. Oltre il 97% dei portoricani ha votato in favore dell’adesione del proprio paese agli Stati Uniti d’America, diventandone così il 51esimo stato. La decisione finale, data la bassa affluenza alle urne (23%) spetterá al Congresso statunitense.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

UK-FRANCIA. La premier britannica Theresa May si recherá in visita di stato in Francia, dove incontrerà il neo presidente francese Emmanuel Macron.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (0,41), FTSE 100 (-0,15), DAX (0,59), CAC40 (0,40), FTSE MIB (0,85), Nikkei (-0,05), Hang Seng (0,56).

VALUTE €/c. $ (1,120), £ (0,878), ¥en (123,290), ¥uan (7,619), CHF (1,085), Rub (0,015).

COMMODITIES. WTI (46,53), Brent (48,77), Gas (2,96), Oro (1.266,90), Argento (16,85), Rame (2,59), Cotone (0,84), Zucchero (0,15), Mais (382,25), Soia (934,75), Grano (446,50), Avena (255,00), Riso (11,26).