Archivi tag: Abu Sayyaf

Report geopolitico del 6 luglio 2017

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

FILIPPINE. I miliziani di Abu Sayyaf hanno comunicato di aver ucciso due vietnamiti che teneva in ostaggio da mesi.

VENEZUELA. Alcuni membri dell’opposizione venezuelana sono stati assaliti da sostenitori del presidente Maduro, nel corso di una sessione dell’Assemblea Nazionale.

LIBIA. Il generale Khalifa Haftar ha dichiarato di essere entrato in pieno controllo della città di Bengasi, sottraendola al controllo delle milizie islamisti attive nell’est del paese.

SIRIA. Un attentatore si è fatto esplodere nei pressi di una stazione degli autobus ad Hama, causando la morte di due persone ed il ferimento di altre nove.

É L’ECONOMIA, BELLEZZA

MERCATI. DJ (-0,74), FTSE 100 (-0,41), DAX (-0,58), CAC40 (-0,53), FTSE MIB (0,69), Nikkei (-0,52), Hang Seng (-0,36).

VALUTE €/x. $ (1,141), £ (0,880), ¥en (129,782), ¥uan (7,762), CHF (1,096), Real (0,265), Rub (0,0146).

COMMODITIES. WTI (44,94), Brent (47,50). Gas (2,89), Oro (1.220,00), Argento (15,75), Rame (2,65), Cotone (0,84), Zucchero (0,14), Mais (379,00), Soia (980,75), Grano (515,75), Avena (272,75), Riso (11,65).

UE-GIAPPONE. Giappone ed Unione Europea hanno trovato l’intesa per la sigla di un accordo di libero scambio.

Report geopolitico dell’11 aprile 2017


(La Repubblica)

Rassegna ragionata dei principali accadimenti di politica internazionale 

UNITÀ DI CRISI 

FILIPPINE. Almeno otto persone, appartenenti alle forze di sicurezza filippine , sono morte a seguito di scontri con i miliziani islamisti di Abu Sayyaf, nella città di Ibananga.

GUYANA FRANCESE. Continuano le proteste della popolazione locale che chiede maggiori investimenti della Francia sul territorio sud americano.

DIPLOMAZIA ALL’APERTO

G7. I ministri degli esteri del G7 non hanno raggiunto un accordo per l’emissione di sanzioni ai danni di Siria e Russia per gli attacchi chimici.

IL BORSINO

MERCATI. DJ (-0,10), FTSE 100 (0,23), DAX (-0,50), CAC40 (-0,11), FTSE MIB (-0,46), NIKKEI (-0,27), HANG SENG (-0,72).

VALUTE €/x. $ (1,060), £ (0,849), ¥en (116,357), ¥uan (7,316), CHF (1,968).

COMMODITIES. WTI (53,29), Brent (56,11), Gas (3,16), Oro (1.272,70), Argento (18,30), Rame (2,61), Cotone (0,77), Zucchero (0,18), Mais (366,75), Soia (946,00), Grano (433,00), Avena (221,25), Riso (10,21).

Pillole glopolitiche: 9 aprile 2015

 

YEMEN: la marina iraniana ha inviato due navi da guerra al largo delle coste yemenite, giustificando la decisione in chiave anti pirateria.

REPUBBLICA CENTRAFRICANA: sarebbe stato raggiunto un accordo di cessate il fuoco tra i musulmani Seleka e i cristiani anti-Balaka.

COREA DEL NORD: il governo di Pyongyang ha effettuato il lancio di due missili a breve gittata nelle acque occidentali, in risposta alla visita del Ministro della Difesa statunitense Ashton Carter in Corea del Sud.

 FILIPPINE: scontri tra l’esercito filippino e i ribelli islamici di Abu Sayyaf hanno causato la morte di 8 persone ed il ferimento di 25.

PILLOLE GEOPOLITICHE: 18-19 OTTOBRE 2014

20141020-093951.jpg

NIGERIA: sembra essere stato trovato un accordo tra il governo nigeriano e i miliziani di Boko Haram. L’accordo, raggiunto grazie al sostegno del governo del Chad, prevedrebbe un cessate il fuoco, oltre che la restituzione delle duecento ragazze rapite a Chibok.

SIRIA: i guerriglieri curdi hanno respinto pesantemente i miliziani dell’IS che stanno arretrando dalle posizioni conquistate nella città di Kobane.

R.D. CONGO: un assalto compiuto da sospetti ribelli ugandesi, nei pressi della città di Beni in Nord Kivu, ha provocato la morte di 26 persone, tra le quali molte donne e bambini.

FILIPPINE: sono stati liberati i due ostaggi tedeschi nelle mani dei guerriglieri di Abu Sayyaf, probabilmente a seguito del pagamento di un riscatto.

PILLOLE GEOPOLITICHE: 25 SETTEMBRE 2014

ALGERIA: decapitato il turista francese Hervè Gourdel, sequestrato alcuni giorni fa da un gruppo jihadista algerino, i soldati del califfato.

NIGERIA: l’esercito nigeriano ha dichiarato che più di 260 militanti di Boko Haram si sono arresi, nel nord-est del paese, in seguito alla morte, non confermata, del loro leader Abubakar Shekau.

LIBIA: nella giornata di mercoledì una aereo da guerra, appartenente alla forze lealiste del generale Khalifa Haftar, ha attaccato il porto di Bengazi.

FILIPPINE: militanti del gruppo ribelle Abu Sayyaf, legato ad al-Qaeda, hanno minacciato di uccidere due ostaggi tedeschi, nelle loro mani da aprile scorso, se la Germania non cesserà di sostenere la coalizione internazionale contro IS.