L’importanza logistica dello Stretto di Hormuz

Nel settore strategico-militare un chokepoint è un punto particolarmente stretto attraverso il quale un contingente è costretto a passare, riducendo anche le proprie capacità, per raggiungere un determinato obiettivo. Nell’ambito navale i chokepoints sono gli stretti, ovvero quelle vie di transito ridotte, difficili da attraversare, che spesso comportano il pagamento di dazi agli stati proprietari.
  
Lo Stretto di Hormuz è il chokepoint più importante al mondo, in particolare nel campo petrolifero, dato che attraverso di lui transita il 20% della produzione mondiale di greggio. 

  

Situato tra Oman e Iran, lo Stretto di Hormuz unisce il Golfo Persico al Golfo di Oman e al Mar Arabico, e quindi divide il gigante persiano dall’Arabia Saudita.

  

 
Nel suo punto più largo lo Stretto ha una larghezza di 21 miglia, pertanto per ridurre il rischio di collisioni, le navi che lo attraversano seguono un Traffic Separation Scheme (TSS) che prevede una corsia per le navi inbound, un’altra per le navi outbound ed una terza posta nel mezzo come separazione, tutte della larghezza di un paio di miglia. Il possesso iraniano dello Stretto di Hormuz dà alla repubblica islamica una leva importante costituita dalla possibilità di chiudere lo stretto e bloccare il passaggio delle petroliere dirette in Europa e Asia.
 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...