Pillole geopolitiche: 17 marzo 2015

LIBIA: fonti ISIS hanno rivelato che un comandante della provincia libica di Sirte è stato ucciso, a seguito dei recenti scontri tra i miliziani e le truppe leali all’autoproclamatosi governo di Tripoli.

SIRIA: secondo l’Osservatorio Siriano dei Diritti Umani le truppe fedeli a Bashar al Assad avrebbero perpetrato un attacco chimico ai danni del villaggio di Sarmin, provocando la morte di sei persone.

NIGERIA: fonti del ministero della Difesa nigeriano hanno rivelato che l’esercito avrebbe cacciato i miliziani di Boko Haram dalla città di Bama.

ISRAELE: si vota in Israele per il rinnovo della Knesset, il parlamento israeliano. A contendersi la vittoria, secondo i sondaggi, sarebbero il partito Likud del premier uscente Banyamin Netanyahu, e il Fronte Sionista di Isaac Herzog.

EGITTO: la Corte Suprema egiziana ha condannato a morte Mohamed Badie e altri 13 appartenenti ai Fratelli Musulmani, organizzazione dichiarata terroristica dalle autorità del Cairo.

UE: l’Unione Europea ha approvato l’Accordo di Stabilizzazione e di Associazione con la Bosnia-Herzegovina, preludio ad una richiesta di ingresso nell’organizzazione comunitaria europea.

CINA-GIAPPONE-COREA DEL SUD: i ministri degli esteri dei tre paesi asiatici si incontreranno sabato prossimo a Seul, per discutere di cooperazione e sviluppo, tre anni dopo l’ultimo incontro trilaterale.

AIIB: Germania, Italia e Francia hanno annunciato che si assoceranno all’Asian Infrastructure Investment Bank (AIIB), a guida cinese, lanciata nell’ottobre 2014. Tale istituzione è vista come un contrasto alla Banca Mondiale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...