Settimanale geopolitico (prova)

LA SETTIMANA TRASCORSA (9/2/15 – 15/2/15)
Conflitti e guerre in corso.
La situazione più calda è quella relativa all’Ucraina. Nonostante i continui bombardamenti da entrambe le parti, si è svolto a Minsk un vertice a quattro tra Ucraina, Russia, Francia e Germania che ha stabilito l’inizio del cessate il fuoco dalla mezzanotte di domenica 15 febbraio. Nello Yemen, invece, i ribelli Houthi hanno ormai preso il controllo delle istituzioni, ma non mancano i tentativi di rovesciamento della situazione da parte dei miliziani di Al-Qaeda (AQAP). La minaccia dello Stato Isalmico o Daesh, sembra arrivata con prepotenza anche in Libia, dove i miliziani islamici hanno occupato alcune aree della città di Sirte, e adesso minacciano di conquistare Tripoli. Gli ultimi attentati di Boko Haram e l’estendersi della minaccia ai paesi confinanti, hanno spinto il presidente Jonathan Goodluck a posticipare le elezioni, inizialmente previste per il 14 febbraio, al prossimo 28 marzo. Per quanto riguarda l’Africa sub-sahariana, in Sud Sudan è stato siglato l’ennesimo accordo di cessate il fuoco tra Salva Kiir e Riek Machar.
Global terror. A Copenaghen un uomo di 22 anni ha compiuto due diversi assalti, prima ad un centro culturale e poi ad una sinagoga, uccidendo due persone e ferendone almeno tre, prima di essere a sua volta ucciso dalla polizia danese.
Summit.
Non è stata presa ancora nessuna decisione definitiva nei confronti della Grecia, anche se il consiglio europeo sembra orientato alla concessione di un piccolo margine di credito per gli ellenici.
Incontro dei ministri delle finanze del G20 a Istanbul (9-10 febbraio).
Decisioni.
Il presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha chiesto al Congresso di autorizzare l’uso della forza contro IS per i prossimi tre anni.

LA PROSSIMA SETTIMANA (16/2/15 – 22/2/15)
Conflitti e guerre in corso.
Per quanto riguarda la situazione ucraina non sono programmati ulteriori incontri, ma ci potrebbero essere ulteriori evoluzioni circa alcune problematiche rimaste insolute della tregua firmata a Minsk.
Elezioni.
Comore – Elezioni dell’Assemblea dell’Unione (22 feb).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...