Pillole geopolitiche: 11 febbraio 2015

IMG_0628

UCRAINA: mentre a Minsk stavano per incontrarsi Putin, Poroshenko, Merkel e Hollande i ribelli filorussi hanno sferrato un ultimo attacco alla città di Debaltseve, causando la morte di 19 persone ed il ferimento di 78.

YEMEN: Stati Uniti, Gran Bretagna e Francia hanno chiuso le loro ambasciate nella capitale Sana’a, dopo le recenti violenze da parte degli Houthi.

NIGER: le costanti minacce del gruppo islamico Boko Haram hanno costretto il Niger a dichiarare lo stato di emergenza nella regione di Diffa.

AFGHANISTAN: le forze di sicurezza afghane hanno dichiarato di aver ucciso 23 combattenti talebani, in una serie di attacchi coordinati in diverse aree del paese.

USA: il presidente Barack Obama ha ufficialmente chiesto al Congresso l’autorizzazione all’uso della forza per combattere lo Stato Islamico in Iraq e Siria.

GRECIA: il governo Tsipras ha ottenuto la fiducia del parlamento greco con 162 voti a favore e 137 contro.

VENEZUELA: il presidente Maduro ha annunciato un nuovo sistema di cambio valuta che permetterà a tutti di cambiare la moneta nazionale, i bolivares, in dollari.

SOCIAL: un gruppo di hacker identificatosi come CyberCaliphate ha attaccato il profilo Twitter del settimanale Newsweek, pubblicando una minaccia di morte alla First Lady americana Michelle Obama.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...